English Version not available Versione Italiana

Pittura, Arte & Dintorni

Ultima modifca: 19/09/2005
Le Opere Il Catalogo Le Mostre Le Critiche Link Galleria
Percorso: Mostre a Tema > Santi e Beati del Piemonte - Il Catalogo (B. SEBASTIANO VALFRE')

PREFAZIONE

Beato Sebastiano Valfre' (1629-1710)
Nacque a Verduno, presso Alba, il 9 marzo 1629 in una modesta famiglia di contadini. A Torino, nel 1651 aderi alIa Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri e nel 1652 fu ordinato sacerdote dall ' arcivescovo Beggiamo ed infine nel 1656 si laureo' in Teologia. Per oltre mezzo secolo, come preposito dell ' Oratorio di San Filippo, si spese senza riserve in un'intensa attivita pastorale a servizio della citta' di Torino, Fedele discepolo di san Filippo Neri, aveva un cuore generosissimo e mani sempre pronte a dare: soccorreva tutti, dai malati ai soldati feriti, dai moribondi ai condannati a morte, dai mendicanti alle prostitute, dai vagabondi ai nobili decaduti. Confessionale e pulpito furono i luoghi privilegiati del suo apostolato. A confessarsi accorrevano poveri e ricchi, gente semplice e aristocratica, anche il duca Vittorio Amedeo II e le principesse Maria Adelaide e Maria Gabriella. Tantissimi ascoltavano volentieri la sua .predicazione. Era talmente, stimato dal duca che nel 1689 lo propose come arcivescovo di Torino, nonostante le sue origini popolari; ne ebbe un rifiuto reciso. Attento alle vicende della Chiesa universale, consiglio tra l' altro a papa Clemente XI la fondazione della Accademia dei Nobili Ecclesiastici, per la formazione dei diplomatici della Santa Sede. Fu sostenitore morale dei Torinesi durante l' assedio francese del 1706: nonostante i suoi 77 anni accorreva infaticabile ovunque per soccorrere i feriti e i moribondi, tra i colpi dell'artiglieria, con il fiasco dell'acquavite e il vasetto dell'olio santo. Mori i1 30 gennaio 1710 all' eta di 80 anni. Il duca dichiaro': Ğlo ho perso un grande amico, la Congregazione dell'Oratorio ungrande sostegno, i poveri un grande protettore e padreğ. Fu beatificato nel 1834. Le sue spoglie riposano nella chiesa di San Filippo. La memoria liturgica si celebra il 30 gennaio. Il Beato Valfre e' considerato uno delle sorgenti della santita' piemontese modema.

Opera a pastello e carboncino, cm. 45x65  (1999)

SOMMARIO OPERE
SAN GUIDO VESCOVO DI ACQUI
SAN GIOVANNI BOSCO
B. SEBASTIANO VALFRE'
S.d.D. GUGLIELMO MASSAIA
V. PAOLO PIO PERAZZO
B. GIUSEPPE ALLAMANO
B.LUIGI ORIONE
B. PIER GIORGIO FRASSATI
S.d.D. CHIARA BADANO
S.d.D. MARGHERITA OCCHIENA
SAN IGNAZIO DI SANTHIA'
S.d.D. ADOLFO BARBERIS
S.d.D MARIA ORSOLA
S.d.D DON ZERBINO
S.d.D DON RUBINO
B.GIACOMO ALBERIONE
B.TIMOTEO GIACCARDO
V. Suor TECLA MERLO
Madre MARIA SCOLASTICA RIVATA
V. Fratel ANDREA BORELLO
V. MAGGIORINO VIGOLUNGO
S.d.D LUIGI ANDREA BORDINO
V. FRANCESCO CHIESA
S.d.D TANCREDI FALLETTI Marchese di BAROLO
V. Pio BRUNO LANTERI
V. FLORA MANFRINATTI
V. TERESA GRILLO
B. MARIA DEGLI ANGELI
S.PIO da PETRALCINA
(B = BEATO)
(S.d.D. = SERVO DI DIO)
(V = VENERABILE)